background image
[82]
IL CARICO DI LAVORO
5.2.4 RICHIESTE DI RICOVERO
L'analisi mostra nel corso degli anni 2003-2007 una sostanziale stabilitÓ del numero di richieste di ricovero (1,0/100
contatti nel 2003 e nel 2007) (Figura 5.2o). Il numero di ricoveri sembra maggiormente prevalente nelle regioni
del Nord (1,2/100 contatti) rispetto a quelle del Centro e del Sud (Figura 5.2p).
Un altro dato di estremo interesse Ŕ rappresentato dal dato dei contatti che culminano con la richiesta di ricovero
in relazione all'etÓ dei pazienti. I risultati fanno emergere una sostanziale stabilitÓ del dato in tutte le fasce di etÓ
con un lieve trend di crescita. Il risultato Ŕ imputabile al maggior numero di contatti complessivi nei pazienti pi¨
anziani pi¨ che ad un numero maggiore di ricoveri (Figura 5.2q).
Infine, l'analisi in relazione al grado di severitÓ clinica indica un numero di contatti culminati con ricoveri che sale
da 0,9/100 contatti nei soggetti con Charlson Comorbidity Index pari a 0 fino a 1,6/100 contatti nei soggetti con
Charlson Comorbidity Index maggiore o uguale a 5 (Figura 5.2r).
Figura 5.2o Numero di contatti culminati con almeno un ricovero (su 100 contatti) negli anni 2003-2007
5.2.4 Richieste di ricovero
L'analisi mostra nel corso degli anni 2003-2007 una sostanziale stabilitÓ del numero di richieste di ricovero
(1,0/100 contatti nel 2003 e nel 2007) (Figura 5.2o). Il numero di ricoveri sembra maggiormente
prevalente nelle regioni del Nord (1,2/100 contatti) rispetto a quelle del Centro e del Sud (Figura 5.2p).
Un altro dato di estremo interesse Ŕ rappresentato dal dato dei contatti che culminano con la richiesta di
ricovero in relazione all'etÓ dei pazienti. I risultati fanno emergere una sostanziale stabilitÓ del dato in tutte
le fasce di etÓ con un lieve trend di crescita. Il risultato Ŕ imputabile al maggior numero di contatti
complessivi nei pazienti pi¨ anziani pi¨ che ad un numero maggiore di ricoveri (Figura 5.2q).
Infine, l'analisi in relazione al grado di severitÓ clinica indica un numero di contatti culminati con ricoveri
che sale da 0,9/100 contatti nei soggetti con Charlson Comorbidity Index pari a 0 fino a 1,6/100 contatti
nei soggetti con Charlson Comorbidity Index maggiore o uguale a 5 (Figura 5.2r).

Figura 5.2o Numero di contatti culminati con almeno un ricovero (su 100 contatti) negli anni 2003-2007
1,2
1,3
1,2
1,3
1,2
0,9
1,0
0,9
1,0
0,9
1,0
1,1
1,1
1,1
1,0
0,0
0,4
0,8
1,2
1,6
2,0
2003
2004
2005
2006
2007
R
ic
ov
e
r
i/1
0
0

c
on
t
a
t
t
i
Maschi
Femmine
Totale