background image
[ 55 ]
IL CARICO DI LAVORO
Figura 4.1c Distribuzione per sesso e fasce d'etÓ del numero medio di contatti per paziente nel 2009
Figura 4.1a Numero medio di contatti per paziente tra il 2003 e il 2009, stratificati per sesso

Figura 4.1b
Distribuzione per sesso ed area geografica del numero medio di contatti per paziente nel
2009
VEDI CARTINE ALLEGATE

Figura 4.1c
Distribuzione per sesso e fasce d'etÓ del numero medio di contatti per paziente nel 2009

5.8
6.2
6.5
6.7
6.6
6.5
6.4
7.2
7.6
8.0
8.2
8.0
7.9
7.8
6.6
7.0
7.3
7.5
7.3
7.2
7.1
0
4
8
12
16
20
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
M
e
di
a

c
on
t
a
t
t
i/pa
zie
n
t
e
/an
n
o
Anni
Maschi
Femmine
Totale
2.5
2.5
3.1
4.9
8.3
12.6
15.1
12.3
3.3
4.0
4.7
6.5
9.4
12.8
14.0
11.0
0
4
8
12
16
20
15-24
25-34
35-44
45-54
55-64
65-74
75-84
>=85
M
e
d
i
a
c
o
n
tat
ti/p
azi
e
n
te
/
an
n
o
Classi d'etÓ
Maschi
4.2 INTERVENTI DIAGNOSTICO-TERAPEUTICI
Per la valutazione del numero di interventi diagnostico-terapeutici (indagini diagnostico-strumentali,
prescrizioni farmaceutiche, visite specialistiche, ricoveri) l'unitÓ di analisi Ŕ rappresentata dal numero
di contatti che culminano con la registrazione di almeno uno degli interventi diagnostico-terapeutici
(numeratore) su 100 contatti effettuati dal MMG (denominatore). Anche in questo caso, ad esempio,
la registrazione di due o pi¨ richieste di visite specialistiche e/o due o pi¨ prescrizioni farmaceutiche
nel corso di una stessa visita costituisce un singolo contatto attribuibile alla visita specialistica ed uno
da attribuire alla prescrizione.
4.2.1 INDAGINI DIAGNOSTICO-STRUMENTALI
L'analisi mostra nel corso degli anni 2003-2009 un aumento del numero di richieste di indagini
diagnostico-strumentali da 22.0/100 contatti nel 2003 a 23.4/100 contatti nel 2009.
Il numero dei contatti risulta, per tutti gli anni, superiore per il sesso femminile rispetto al sesso
maschile (Figura 4.2a). ╚ interessante rilevare una maggiore prevalenza del numero di richieste per
indagini diagnostico-strumentali nel nord-est nel corso del 2009 rispetto al sud ed alle isole (Figura
4.2b)
.
Inoltre appare interessante rilevare la relazione inversa tra aumento dell'etÓ ed il numero medio di
indagini diagnostico-strumentali, sia per gli uomini che per le donne (Figura 4.2c).
Figura 4.2a Numero di contatti culminati con almeno una indagine diagnostico-strumentale (su 100
contatti) negli anni 2003-2009

Figura 4.2b
Distribuzione per sesso ed area geografica del numero di contatti culminati con almeno una
indagine diagnostico-strumentale (su 100 contatti) nel corso del 2009
Vedi cartine allegate
Figura 4.2c Distribuzione per sesso e fasce di etÓ del numero di contatti culminati con almeno una
indagine diagnostico-strumentale (su 100 contatti) nel corso del 2009
20.1
20.8
20.9
21.3
21.3
21.2
21.7
22.9
23.9
24.2
24.5
24.3
24.1
24.6
22.0
22.6
22.8
23.2
23.1
22.9
23.4
0
10
20
30
40
50
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
I
n
da
gi
n
i
di
a
gn
os
t
ic
o
-
s
t
r
u
m
e
n
t
a
li
/10
0
c
on
t
a
t
t
i
Anni
Maschi
Femmine
Totale
22.3
22.4
22.8
22.3
21.7
22.4
20.6
16.4
27.1
30.8
30.1
28.0
25.0
23.7
20.4
15.4
0
10
20
30
40
50
15-24
25-34
35-44
45-54
55-64
65-74
75-84
>=85
I
n
da
gi
n
i
di
a
gn
os
t
ic
o
-
s
t
r
u
m
e
n
t
a
li
/10
0
c
on
t
a
t
t
i
Classi d'etÓ
Maschi
Femmine