background image
[ 138 ]
L'EVOLUZIONE DELLA SPESA SANITARIA IN ITALIA: PRIMI RISULTATI DAL PROGETTO SISSI
Tabella 6.4b Spesa complessiva (milioni di euro) nella popolazione di pazienti affetti da diabete mel-
lito negli anni 2001-2009 per farmaci, accertamenti diagnostici e ricoveri ospedalieri.
Farmaci
Accertamenti/
visite specialistiche
Ricoveri
Anno
Spesa
% su totale
anno
Spesa
% su totale
anno
Spesa
% su totale
anno
2001
1109
42.3%
369
14.1%
1147
43.7%
2002
1383
44.7%
428
13.8%
1285
41.5%
2003
1602
47.0%
478
14.1%
1325
38.9%
2004
1794
48.3%
519
14.0%
1399
37.7%
2005
1953
48.7%
574
14.3%
1486
37.0%
2006
2209
50.6%
630
14.4%
1523
34.9%
2007
1958
47.5%
638
15.5%
1525
37.0%
2008*
1946
47.5%
644
15.7%
1505
36.8%
2009*
2058
48.7%
672
15.9%
1494
35.4%
* I pesi per il riporto all'universo sono ottenuti mediante un modello di previsione
6.4.3 SPESA PRO-CAPITE PER PAZIENTI AFFETTI DA DM2
La spesa pro-capite per un paziente affetto da DM2 Ŕ cresciuta del 54% tra il 2001 ed il 2009, ma
l'analisi per classi di etÓ permette di cogliere i diversi profili evolutivi (Tabella 6.4c). Gli individui di etÓ
compresa tra i 35 ed i 44 anni sono quelli per cui la spesa media Ŕ aumentata maggiormente (65%)
mentre per la classe di etÓ 75-84, caratterizzata dalla spesa media complessiva pi¨ elevata in tutti gli
anni oggetto dello studio, l'incremento Ŕ stato del 46%. Dal 2001 al 2009 la differenza tra la spesa
complessiva per un paziente della classe di etÓ 65-74 e quella di un paziente nella classe di etÓ 35-44
Ŕ cresciuta da 250 a 370 euro, mentre il differenziale di spesa di un individuo della classe di etÓ 65-74
rispetto ad uno della classe 45-54 Ŕ cresciuto da 173 euro del 2001 a 250 euro del 2009.
L'andamento della spesa media rispetto al grado di severitÓ clinica dimostra chiaramente che il costo
di un paziente con DM2 Ŕ in larga parte spiegato dalla severitÓ clinica. Rispetto ad un paziente senza
eventi e senza complicanze il costo risulta infatti raddoppiato. Tale rapporto si mantiene abbastanza
stabile nel corso di tutti gli anni osservati (Tabella 6.4d). Questa ipotesi Ŕ confermata dalla stratifi-
cazione per severitÓ clinica e fasce di etÓ (Tabella 6.4e) dove, in presenza di gruppi di pazienti con
severitÓ clinica omogenea, l'incremento dell'etÓ ha un effetto meno rilevante sul costo.
L'analisi geografica (Tabella 6.4f) indica un costo del paziente affetto da DM2 superiore nelle regioni
del nord-est e del sud Italia, mentre il costo pi¨ basso si osserva nelle regioni del centro. Tale osserva-
zione si mantiene costante nel corso di tutto il periodo di osservazione. In particolare, il costo mag-
giore si osserva nel Friuli Venezia Giulia, in Emilia Romagna, nelle Marche, ed in Puglia (Figura 6.3g).
Al pari di quanto giÓ visto nelle analisi della spesa nel paragrafo 6.2, la Figura 6.4h riporta l'evolu-
zione della spesa pro-capite dei pazienti affetti da DM2 per anno e tipologia di spesa, sia in valori
assoluti che in quota sul totale. Il quadro complessivo che ne emerge Ŕ che l'impatto delle varie voci
di spesa questa popolazione appare sensibilmente diverso rispetto a quanto osservato nella popola-
zione generale. I farmaci assorbono dal 42% del 2001 al 48% del 2009 della spesa complessiva; gli
accertamenti diagnostici dal 44% del 2001 al 36% del 2009. Un leggero incremento nel corso degli
anni osservati si rileva per i ricoveri che passano dal 14% del 2001 al 16% del 2009.