Contributo di SIMG – Health Search al Rapporto Osservasalute 2016

ULTIME NOTIZIE

Contributo di SIMG – Health Search al Rapporto Osservasalute 2016

L’Osservatorio Nazionale sulla Salute delle Regioni Italiane, nato su iniziativa dell’Istituto di Sanità Pubblica – Sezione di Igiene dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, da 15 anni fotografa lo stato della salute in Italia. L’Osservatorio coinvolge un network di oltre 230 ricercatori provenienti da Università, Istituzioni pubbliche nazionali, regionali e aziendali, nonché da Società Scientifiche nazionali, tra cui SIMG. Il prodotto principale dell’Osservatorio è il Rapporto Osservasalute che analizza il Sistema Sanitario Nazionale a 360°, prendendo in considerazione gli aspetti legati alle attività, alle risorse economiche e ai bisogni di salute della popolazione.

Da quest’anno, è stata intensificata la collaborazione tra SIMG e l’Osservatorio Nazionale: infatti la SIMG ha messo a disposizione dell’Osservatorio diverse analisi derivanti dai dati raccolti attraverso Health Search.

All’interno del Rapporto Osservasalute 2016 (presentato il 10 Aprile 2017), la SIMG ha curato un capitolo dedicato al problema della cronicità in medicina generale intitolato “La dimensione cronica delle patologie in medicina generale: le “cronicità””. In tale capitolo, mediante l’analisi dei dati della Medicina Generale italiana contenti nel database Health Search, sono fornite le stime di prevalenza e il relativo assorbimento di prestazioni sanitarie proprie delle cure primarie, relativamente alle principali patologie croniche ad elevato impatto sociale. Particolare attenzione è stata riservata al problema della multicronicità che attualmente rappresenta una delle principali sfide per la medicina generale e per il sistema sanitario nel suo complesso.

Dall’analisi presentata in questo capitolo si evince che in Italia si registra un “esercito” di malati cronici, cui sono prescritti tanti farmaci e che occupano per la gran parte gli studi medici, causando un peso gravoso per la sostenibilità del SSN: le malattie croniche affliggono infatti quasi 4 italiani su 10, pari a circa 23,6 milioni. Inoltre, il 23,7% dei pazienti adulti in carico alla medicina generale presenta due o più condizioni croniche, venendo trattato con cinque o più farmaci. Dallo scenario delle cronicità dipende molto anche il futuro stesso della sostenibilità del SSN, messo già a dura prova da forti difficoltà economiche legate ai vincoli di bilancio.

Leggi il rapporto completo

Leggi il capitolo curato da SIMG