Collaborazioni e Progetti Nazionali

CEIS Tor Vergata

www.ceistorvergata.it

Il CEIS Tor Vergata è un centro di ricerca economica istituito presso l’Università di Roma Tor Vergata riconosciuto a livello internazionale. Il CEIS è impegnato a produrre e diffondere ricerca di eccellenza e analisi per la promozione dello sviluppo economico sostenibile, e per ampliare e migliorare le opzioni disponibili per politiche pubbliche a livello nazionale e internazionale.

IQVIA è leader mondiale nell’elaborazione e analisi dei dati in ambito healthcare e nello sviluppo di tecnologie e competenze che aiutino i clienti a far evolvere la sanità e la medicina allo scopo di realizzare un sistema sanitario più moderno, più efficace ed efficiente, creando soluzioni ad alto impatto per l’industria e i pazienti.

La collaborazione con l’ISTAT prevede lo scambio di informazioni e competenze che consentano di migliorare l’informazione statistica nel settore della sanità. Questo contribuirà a significativi avanzamenti nell’ambito della comprensione dello stato di salute della popolazione in Italia, nella comprensione dell’utilizzo dei servizi e dei costi in ambito sanitario e nel rispondere a tutte le richieste di informazioni provenienti dalla comunità scientifica e dagli Organismi Internazionali.

Istituto Superiore di Sanità

www.iss.it

La collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità ha l’obiettivo di esaminare la natura e l’incidenza delle malattie croniche nella popolazione italiana, in particolare per ciò che concerne le malattie metaboliche (diabete, sovrappeso, obesità) e l’impatto delle malattie cardiovascolari (stroke, infarto e scompenso cardiaco).

Ministero della Salute

Progetto analisi fattori di produzione per resilienza e sviluppo del SSN

OT11-OT2 · Rafforzamento della CAPACITÀ AMMINISTRATIVA e DIGITALIZZAZIONE della PA

Il progetto nasce dalla necessità di potenziare e consolidare la modernizzazione del Servizio Sanitario Nazionale (SSN), prevista dal Patto per la Salute, attraverso strumenti di monitoraggio e verifica relativi all’adeguatezza dell’offerta dei fattori produttivi (personale, beni e servizi), che assicuri l’equità del sistema e i Livelli Essenziali di Assistenza (LEA). All’interno del progetto una delle linee di intervento prevede lo sviluppo di un modello predittivo a supporto della programmazione sanitaria con l’obiettivo di indirizzare una corretta allocazione delle risorse economiche-finanziarie nell’ottica delle diverse attività assistenziali, nonché il calcolo dei costi per patologia. Le informazioni contenute nel database Health Search/IQVIA HEALTH LPD saranno di estrema utilità in tale processo.

OsMed (Osservatorio Nazionale sull’impiego dei Medicinali)

L’uso degli antibiotici in Italia. Rapporto Nazionale 2018.

www.aifa.gov.it/-/l-uso-degli-antibiotici-in-italia-rapporto-nazionale-anno-2018

Il Rapporto “L’uso degli antibiotici in Italia” 2018 descrive l’andamento dei consumi e della spesa di questa classe di farmaci nell’uomo e consente di identificare le aree di potenziale inappropriatezza. Le analisi riguardano l’uso degli antibiotici in regime di assistenza convenzionata, con focus sui consumi nella popolazione pediatrica e sulle prescrizioni di fluorochinoloni in sottogruppi specifici di popolazione. Oltre all’analisi sull’uso degli antibiotici in ambito ospedaliero, è stata inclusa anche quella sull’acquisto privato di antibiotici di fascia A e la valutazione degli indicatori di appropriatezza prescrittiva. Nel gruppo di lavoro comprendente oltre ad AIFA, anche l’ISS, l’ARSS dell’Emilia Romagna e SIMG la quale ha sviluppato tramite Health Search/IQVIA HEALTH LPD indicatori atti a determinare su base regionale il profilo di appropriatezza prescrittiva dei Medici di Medicina Generale.

Osservatorio Nazionale sulla Salute delle Regioni Italiane

Rapposto Osservasalute (2016-2019)

www.osservasalute.it

L’Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane, nato su iniziativa dell’Istituto di Sanità Pubblica – Sezione di Igiene dell’Università Cattolica del Sacro Cuore - ha lo scopo di monitorare l’impatto dei determinanti organizzativi e gestionali su cui si fondano attualmente i Sistemi Sanitari Regionali e trasferire i risultati ai responsabili regionali, aziendali e alla comunità scientifica nazionale ed internazionale. L’Osservatorio redige annualmente il “Rapporto Osservasalute” che analizza il Sistema Sanitario Nazionale a 360° prendendo in considerazione gli aspetti legati alle attività, alle risorse economiche e ai bisogni di salute della popolazione. Da quattro anni, SIMG mette a disposizione dell’Osservatorio diverse analisi derivanti dai dati raccolti attraverso il database Health Search/IQVIA HEALTH LPD.

Collaborazioni e Progetti Internazionali

EMIF - Platform

(European Medical Information Framework)

www.emif.eu

La raccolta di informazioni cliniche informatizzate ha conosciuto un forte aumento negli ultimi anni e svariati centri europei hanno creato banche dati contenenti informazioni genetiche e biologiche dei singoli pazienti. Il progetto EMIF (European Medical Information Framework) si pone l’obiettivo di armonizzare informazioni differenti presenti sul territorio europeo, mediante una struttura integrata ed efficiente.

European Network of Centres for Pharmacoepidemiology and Pharmacovigilance

www.encepp.eu

Siamo all’interno della rete scientifica ENCePP che è coordinata dall’Agenzia Europea del Farmaco. Siamo impegnati nel campo della ricerca aderendo alla guida ENCePP su metodologie Standard ed a promuovere l’indipendenza scientifica e di trasparenza, pubblicando nel E-Registro degli Studi dell’ ENCePP, una risorsa accessibile pubblicamente per la registrazione di studi farmaco-epidemiologici e di farmacovigilanza.

The EU-ADR Alliance

A federated collaborative framework for drug safety studies

http://eu-adr-alliance.com/

EU-ADR Alliance nasce nel 2013 sulla base dei risultati del progetto EU-ADR “Exploring and Understanding Adverse Drug Reactions by Integrative Mining of Clinical Records and Biomedical Knowledge”, finanziato dalla ICT unit della Commissione Europea. Ad oggi EU-ADR Alliance rappresenta un modello di collaborazione unico con l’obiettivo di condurre studi e rispondere a domande sulla sicurezza dei farmaci attraverso l’uso di dati provenienti da numerosi database sanitari (Electronic Healthcare Records (EHR) database), tra cui il database Health Search/IQVIA HEALTH LPD.

The PHARMO Insitute

www.pharmo.nl

Fondata nel 1999, PHARMO è un’organizzazione di ricerca indipendente che si occupa di studi epidemiologici, di farmaco-utilizzazione, sicurezza dei farmaci, esiti di salute e utilizzazione delle risorse sanitarie. PHARMO ha sviluppato e mantiene una rete di database ampia e di alta qualità e lavora a stretto contatto con Università internazionali e nazionali nonché con altri database europei, tra cui il database Health Search/IQVIA HEALTH LPD.

Collaborazioni e Progetti Nazionali (Storico)

Fondazione Farmafactoring

Rapporto 2012

Il Rapporto è il prodotto di una collaborazione tra fondazione Farmafactoring, Fondazione Censis e Cergas-Bocconi e concentra le sue attenzioni sugli aspetti gestionali e finanziari del sistema sanitario, oltre che sui rapporti di causa-effetto che esistono tra le scelte dei modelli organizzativi a livello locale e le performance economico finanziarie da un lato e lo stato di salute della popolazione dall'altro. L'obiettivo dichiarato del Rapporto è di capire meglio i meccanismi e il sistema di incentivi attraverso cui gli interventi della politica incidono sulla capacità del sistema di rispondere ai bisogni sanitari dei suoi cittadini. Il Rapporto intende discutere di tali aspetti offrendo una serie di spunti e di riflessioni basati su analisi empiriche ottenute unendo sinergicamente informazioni provenienti da statistiche ufficiali, dal Progetto SiSSI (Simulazione della Spesa Sanitaria Italiana) della SIMG-CEIS, che utilizza informazioni proventi anti dal database Health Search, nonché da indagini ad hoc realizzate per l'occasione dai ricercatori del CENSIS e del CERGAS.

Ministero Della Salute

Relazione sullo Stato Sanitario Del Paese 2009-2010

La Relazione sullo Stato Sanitario del Paese (RSSP) è una componente essenziale del ciclo di pianificazione, programmazione e valutazione del Servizio Sanitario Nazionale. La Relazione è stata introdotta dalla Legge n. 833 del 23 dicembre 1978, istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale, come informativa periodica, da parte del Ministro della Sanità al Parlamento, sullo stato di salute del Paese e sull'attuazione delle politiche sanitarie, ed è stata successivamente individuata dal DL n. 502 del 30 dicembre 1992, integrato dal DL. n. 229 del 19 giugno 1999, quale strumento di valutazione del processo attuativo del Piano Sanitario Nazionale. Le finalità della Relazione sullo Stato Sanitario del Paese sono: (1) illustrare le condizioni di salute della popolazione presente sul territorio nazionale; (2) descrivere le risorse impiegate e le attività svolte dal Servizio Sanitario Nazionale; (3) esporre i risultati conseguiti rispetto agli obiettivi individuati dal Piano Sanitario Nazionale; (4) presentare i risultati conseguiti in termini di efficienza e di qualità dell'assistenza del Servizio Sanitario Nazionale; (5) fornire indicazioni per l'elaborazione delle politiche sanitarie e la programmazione degli interventi. Nell'ambito di questo Rapporto i dati di Health Search vengono diffusamente utilizzati, in particolare nell'ambito delle patologie respiratorio e nell'uso dei farmaci del sistema nervoso centrale.

Focus Statistiche

Il Diabete in Italia

Nel corso del 2012 l'ISTAT ha pubblicato un indagine sull'impatto del diabete in Italia. Questa indagine ha stimato la prevalenza e l'incidenza di questa patologia, nonché mortalità e fattori di rischio associati. Il progetto integra diverse fonti di informazione, tra le quali l'indagine multiscopo dell'ISTAT, le schede di dimissione ospedaliera ed i dati di mortalità del ministero della salute. Health Search ha contribuito al rapporto fornendo informazioni sul diabete relativamente al ricorso a visite mediche specialistiche o presso il medico di medicina generale, l'effettuazione di esami di laboratorio, accertamenti diagnostici, consumo farmaceutico.

Partecipazione al Rapporto Annuale dell'Osservatorio Nazionale sull’impiego dei Medicinali (OsMed)

L'Osservatorio Nazionale sull'Impiego dei Medicinali (OSMED) assicura il monitoraggio della spesa farmaceutica convenzionata a livello nazionale e regionale tramite l'elaborazione di oltre 500 milioni di ricette prescritte dai medici di medicina generale e inviate da circa 18.000 farmacie del territorio. È lo strumento necessario e insostituibile per la determinazione dello sfondamento del tetto di spesa programmato e per l'adozione delle misure di ripiano. Le informazioni gestite ed elaborate dall'OSMED vengono periodicamente pubblicate in Rapporti nazionali, che sintetizzano i dati sull’uso dei farmaci in Italia nella popolazione generale, descritti in termini di spesa, volumi e tipologia. Nell'ambito del gruppo di lavoro, comprendente tra gli altri l’AlFA, l'ISS, l'AGENAS, e l’ARSS dell'Emilia Romagna, SIMG sviluppa annualmente tramite Health Search indicatori atti a determinare su base regionale il profilo di appropriatezza prescrittiva dei Medici di Medicina Generale.

Progetto Matrice

Integrazione dei Contenuti Informativi per la gestione sul territorio di Pazienti con Patologie Complesse o con Patologie Croniche

Il progetto, avviato a febbraio 2011, è coordinato dall'Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali e coinvolge il Ministero della Salute, diverse Regioni (Emilia-Romagna, Lombardia, Puglia, Toscana e Veneto), alcuni esperti nazionali ed internazionali e alcuni partner scientifici, tra cui SIMG, attraverso Health Search. In progetto prevede il disegno, la sperimentazione, la validazione e l'applicazione ad alcuni casi di studio di un software open source di aggregazione e di integrazione dei dati dei flussi sanitari nazionali, per produrre la lettura dei percorsi assistenziali di pazienti con patologie complesse. Il software sarà sperimentato in alcune aziende sanitarie delle 5 Regioni partecipanti e saranno attivati gruppi di lavoro verranno a livello aziendale, regionale e/o ministeriale, che sperimentino la lettura dei dati prodotti per trarne informazioni rilevanti ai fini della misura dell'equità e/o della governance delle cure territoriali.

Osservatorio Sulla Condizione Assistenziale Dei Malati Oncologici

3° Rapporto

Il 3° Rapporto sulla condizione assistenziale dei malati oncologici nasce dalla collaborazione tra la Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia e diversi enti, tra i quali il Ministero della Salute e la fondazione Censis. Tra i grandi obiettivi dell'osservatorio vi è quello di ridurre il costo sociale complessivo nel ciclo di vita dei pazienti oncologici e coalizzare gli impegni per conquistare equità ed efficacia nella tutela delle persone con esperienza di tumore. A tal fine nel presente rapporto sono state ingrate informazioni da diverse fonti sull’impatto delle patologie tumorali e sulla condizione assistenziale dei malati oncologici. Allo scopo di offrire un quadro delle disparità territoriali per lo specifico delle patologie tumorali la SIMG ha proposto ed analizzato tramite Health Search alcuni indicatori di qualità delle costruiti a partire da indicazioni enucleate dalla letteratura e dall'analisi dei dati storici.